ASSEGNO UNICO UNIVERSALE: L’INPS LIQUIDERÀ D’UFFICIO LA PRESTAZIONE A COLORO CHE HANNO GIÀ BENEFICIATO DELL’ASSEGNO UNICO SENZA NECESSITÀ DI RINNOVARE LA DOMANDA

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE: L’INPS LIQUIDERÀ D’UFFICIO LA PRESTAZIONE A COLORO CHE HANNO GIÀ BENEFICIATO DELL’ASSEGNO UNICO SENZA NECESSITÀ DI RINNOVARE LA DOMANDA

Dal 1 marzo 2023, coloro che abbiano presentato domanda di Assegno Unico e Universale (AUU) per figli a carico nel periodo gennaio 2022 – febbraio 2023, accolta ed in...
image_pdfimage_print

Dal 1 marzo 2023, coloro che abbiano presentato domanda di Assegno Unico e Universale (AUU) per figli a carico nel periodo gennaio 2022 – febbraio 2023, accolta ed in corso di validità, saranno esentati dall’onere di presentare nuova domanda, beneficiando dell’erogazione d’ufficio da parte dell’INPS. 

Si tratta di una misura di semplificazione prevista per l’utenza. 

Coloro che invece non hanno mai fruito dell’Assegno Unico e quanti hanno trasmesso prima del febbraio 2023 un’istanza non accolta o non più attiva, potranno invece presentare domanda.

Eventuali variazioni delle informazioni precedentemente inserite nella domanda di assegno unico trasmessa ad INPS prima del 28 febbraio 2023, potranno essere comunicate dai richiedenti allegando eventuali integrazioni.

Nello specifico le modalità sono indicate nel Comunicato Stampa INPS del 15 dicembre 2022 e nella Circolare INPS n.132 del 15 dicembre 2022, di seguito allegate. 

 

COMUNICATO STAMPA INPS

CIRCOLARE INPS N.132 DEL 15/12/22

 

Letta 15.839 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi