Preso atto dell’indifferenza delle Istituzioni, che rifiutano di affrontare le gravi denunce sostenute dal Segretario Generale del SAP Gianni Tonelli, lo stesso ha deciso di..."/> 44° giorno di sciopero della fame – Sindacato Autonomo di Polizia

44° giorno di sciopero della fame

< class=" top10" > Preso atto dell’indifferenza delle Istituzioni, che rifiutano di affrontare le gravi denunce sostenute dal Segretario Generale del SAP Gianni Tonelli, lo stesso ha deciso di...

< class=" top10" >



Preso atto dell’indifferenza delle Istituzioni, che rifiutano di affrontare le gravi denunce sostenute dal Segretario Generale del SAP Gianni Tonelli, lo stesso ha deciso di continuare il suo sciopero della fame, giunto al 44° giorno. Ricordiamo che da ieri, a causa di un mancamento fisico, è ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma. Considerato che non intende assumere cibo solido, ma solo liquidi non calorici, i medici hanno ritenuto di prolungare il ricovero almeno sino a domani.

La determinazione di Tonelli nel continuare a prolungare la sua protesta civile e pacifica, deriva dal convincimento che l’attuale maggioranza di Governo deve necessariamente prendere atto dell’attuale debilitazione dell’apparato della sicurezza. Nascondere la testa sotto la sabbia non può essere un atteggiamento accettabile. Se ci sono delle responsabilità, vanno accertate e affrontate. Troppo facile fare gli struzzi.

Qui non si tratta solo di caschi marci, giubbotti scaduti e armamenti inadeguati. Il problema è ben più grave e riguarda tutto il sistema di gestione. Inoltre, sono inaccettabili i metodi repressivi messi in atto nei confronti di chi ha denunciato solamente la verità.

Sebbene preoccupato per la salute del proprio Segretario Generale, il SAP continuerà a sostenerlo con grande forza e determinazione in questo difficile percorso.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 738 volte

CATEGORIE
NEWSRoma

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com