A 26 ANNI DALL’OMICIDIO DELL’ISPETTORE CAPO GIOVANNI LIZZIO. IL RICORDO DEL SAP – Sindacato Autonomo di Polizia

A 26 ANNI DALL’OMICIDIO DELL’ISPETTORE CAPO GIOVANNI LIZZIO. IL RICORDO DEL SAP

Il 27 luglio 1992 a Catania, mentre era in auto fermo ad un semaforo, fu assassinato, su mandato di Cosa Nostra, l’ispettore Capo Giovanni Lizzio. Lizzio era in servizio...

Il 27 luglio 1992 a Catania, mentre era in auto fermo ad un semaforo, fu assassinato, su mandato di Cosa Nostra, l’ispettore Capo Giovanni Lizzio.
Lizzio era in servizio presso la Squadra Mobile ed era considerato un punto di riferimento importante in Questura, grazie alle numerose indagini che hanno poi portato all’arresto di diversi affiliati alle cosche mafiose e grazie anche alle sue indagini relativamente all’anti racket. Lizzio fu il primo poliziotto ad essere assassinato a Catania e tra i mandanti del suo omicidio, spicca il nome di Nitto Santapaola.

Giovanni Lizzio lascia moglie e due figlie a cui il Sap rinnova la sua vicinanza e solidarietà, mantenendo vivo il ricordo di un marito, padre e poliziotto esemplare.

image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 3.575 volte

CATEGORIE
NEWS

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com