ITALIANO CHIAMA FASCISTI DUE POLIZIOTTI POI AGGREDITI DA 30 PUSHER AFRICANI. ATTENTATO ALL'ISTITUZIONE - Sindacato Autonomo di Polizia

ITALIANO CHIAMA FASCISTI DUE POLIZIOTTI POI AGGREDITI DA 30 PUSHER AFRICANI. ATTENTATO ALL’ISTITUZIONE

Davvero brutale l’aggressione che ha visto tristemente protagonisti due poliziotti del commissariato Barriera di Milano (Torino), aggrediti da una trentina di spacciatori extracomunitari. I due agenti si erano recati...

Davvero brutale l’aggressione che ha visto tristemente protagonisti due poliziotti del commissariato Barriera di Milano (Torino), aggrediti da una trentina di spacciatori extracomunitari. I due agenti si erano recati in un appartamento messo all’asta, per consegnarlo al custode giudiziario e al suo interno, hanno trovato due spacciatori centroafricani con della droga al seguito. Alla vista della Polizia i due sono fuggiti verso i giardini Alimonda dove ad attenderli c’erano una trentina di connazionali che, aizzati da un italiano che dava dei fascisti e nazisti ai poliziotti, hanno iniziato ad aggredirli.

POLIZIA AGGREDITA SAP ATTENTATO ALL’ISTITUZIONE

ANSA – TORINO 13 SETT – Quanto accaduto e’ lo specchio di una societa’ in cui chi delinque e’ sempre convinto di farla franca. Cosi’ Stefano Paoloni segretario generale del sindacato Sap sull’aggressione ai poliziotti che hanno fermato un pusher a Torino in piazza Alimonda. E’ stato un vero e proprio attentato all’istituzione – continua Paoloni – E la cosa che piu’ mi amareggia e’ l’omerta’ di quei cittadini che tacciono dinanzi alle piazze di spaccio aizzando i delinquenti contro la Polizia.
ANSA. YS1-BOT 13-SETT-18 19 10 NNNN


RAI RADIO UNO

Letta 66.244 volte

CATEGORIE
News

ARTICOLI CONNESSI

Archivi