1

Contratto, Bluff da 5 euro

Cari colleghi,
il Dpcm che sblocca le risorse per i contratti, alla fine è venuto fuori, e possiamo iniziare a fare dei bilanci. lo ricordo molto bene il volantino del Siulp, e appena possibile lo pubblicheremo, nel quale sono state fatte molte promesse, tra cui quella di 133 euro netti in busta paga per gli agenti insie­me a numerose strenne natalizie.
Oggi invece vediamo che la miope politica con­sortiera, che ha consigliato e ispirato il preceden­te governo e la strana coppia Alfano – Renzi, ha determinato solo disastri perché, lo abbiamo detto tante volte, per motivi di carattere elettorale è stato elargito un bonus, effimero e inconsistente fin dall’inizio, che a settembre si trasformerà in 31- 32 euro lasciando a bocca asciutta tutti coloro che pensavano di aver avuto 80 euro di aumento di sti­pendio senza capire, o voler capire, che invece si trattava solo di un bluff.
Con questa manovra, pensata per attutire la per­dita di potere d’acquisto del salario, ci freghe­ranno il riordino, trasformandolo in una riparame­trazione. E così ci ritroveremo con un contratto che per un agente partirà dalla miserrima cifra di 5 euro.
Mi sembra più che mai evidente che i conti del Siulp non tornano proprio e che invece del mirag­gio dei 133 euro promessi, un agente, tra contratto e riordino, porterà a casa circa 33 euro.

Potremmo dire che una parte dei calcoli l’hanno azzeccata, però, guarda caso, manca la parte più sostanziosa, ossia i 100 euro. Questo è il bilancio che dobbiamo fare, niente di più, e niente di meno.
Se avete ancora bisogno di conferme ri­spetto ai comportamenti e alle scelte di chi vi prende per i fondelli, allora,cari col­leghi, la vostra opportunità di costruire una carriera e un futuro migliori per voi e per le vostre famiglie è già sfumata mise­ramente, e il test psico attitudinale ed etico morale di cui vi ho parlato la scorsa volta, certamente risulterà negativo.