ROTTA BALCANICA, TAMARO (SAP TRIESTE): IMPENNATA DI ARRIVI, NON C'È PIÙ TEMPO BISOGNA FARE PRESTO

ROTTA BALCANICA, TAMARO (SAP TRIESTE): IMPENNATA DI ARRIVI, NON C’È PIÙ TEMPO BISOGNA FARE PRESTO

Il Segretario Provinciale del SAP di Trieste Lorenzo TAMARO, dalle colonne di TRIESTEPRIMA e TRIESTECAFE , fa il punto su quella che è la quotidianità degli operatori delle Forze...
image_pdfimage_print

Il Segretario Provinciale del SAP di Trieste Lorenzo TAMARO, dalle colonne di TRIESTEPRIMA e TRIESTECAFE , fa il punto su quella che è la quotidianità degli operatori delle Forze dell’Ordine alla frontiera triestina della Rotta Balcanica.  “Bisogna fare presto, al pari di quello che si sta facendo con le navi che tentano di arrivare sulle nostre coste. Servono provvedimenti che fermino il mare in piena che arriva da terra sul nostro territorio. Gli operatori di Polizia messi in campo sono sempre gli stessi, francamente del tutto insufficienti a poter gestire un’immigrazione clandestina di queste proporzioni. Sabato 29 ottobre più di 100 persone sono state rintracciate solo dalla Polizia di Frontiera, un numero al quale bisogna aggiungere quello delle altre forze di Polizia e le ormai quotidiane presentazioni spontanee in Questura.” Prosegue ancora TAMARO: “Certo è che così non si può andare avanti! Bisogna fare presto per poter gestire al meglio questa situazione, prima che questa diventi anche un problema di ordine pubblico.

Letta 387 volte

CATEGORIE
Dal TerritorioTrieste

ARTICOLI CONNESSI

Archivi