POSTALE RIDOTTA ALL’OSSO: IN EMILIA ROMAGNA DIFFICILE ARGINARE TRUFFE WEB – Sindacato Autonomo di Polizia

POSTALE RIDOTTA ALL’OSSO: IN EMILIA ROMAGNA DIFFICILE ARGINARE TRUFFE WEB

Il Sindacato Autonomo di Polizia torna a denunciare la grave situazione in cui versa la Polizia Postale. Il Sap, scrive il Segretario Regionale Andrea Longhi, nei mesi precedenti ha...

Il Sindacato Autonomo di Polizia torna a denunciare la grave situazione in cui versa la Polizia Postale. Il Sap, scrive il Segretario Regionale Andrea Longhi, nei mesi precedenti ha portato avanti una battaglia solitaria per scongiurare la chiusura di molti presidi, un impegno che almeno in parte ha permesso di salvare la presenza di uomini di questa importante specialità della Polizia di Stato. La situazione però continua ad essere deficitaria. A Ravenna si contano soltanto due uomini e non va meglio in altre città della regione. Soprattutto nel periodo estivo, caratterizzato da una cospicua presenza di turisti, ci vorrebbe una maggiore attenzione. Purtroppo, l’impossibilità di contare su opportuni rinforzi, non permette di costituire un argine al dilagante fenomeno delle truffe, soprattutto via web. Molti sono gli annunci di affitti stagionali, dietro i quali però si nascondono truffatori che appena incassati anticipi o caparre spariscono nel nulla. Neanche da sottovalutare il fenomeno dei “porno ricatti”, pratica che purtroppo va   Di fronte a questa situazione, si spera che col nuovo Esecutivo si determini un deciso cambio di rotta. Consideriamo la Polizia Postale, ha aggiunto il Segretario Longhi, di notevole e fondamentale importanza, per questo riteniamo doveroso mantenere alta la guardia per far sì che gli uffici possano tornare ad essere punto focale della sicurezza del web. Per questo però, ci vogliono risorse adeguate.


image_pdfScarica in PDFimage_printStampa

Letta 585 volte

CATEGORIE
Dal TerritorioEmilia Romagna

ARTICOLI CONNESSI

Archivi
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com