HOTSPOT DI TARANTO, L'EMERGENZA CONTINUA. INTERVENTO IN RADIO DEL SEGRETARIO SAP PASQUALE MAGAZZINO

HOTSPOT DI TARANTO, L’EMERGENZA CONTINUA. INTERVENTO IN RADIO DEL SEGRETARIO SAP PASQUALE MAGAZZINO

L’arrivo di due navi di migranti e il conseguente trasferimento nell’hotspot di Taranto degli occupanti hanno senza dubbio peggiorato le già precarie condizioni della struttura. Nei giorni scorsi il...

L’arrivo di due navi di migranti e il conseguente trasferimento nell’hotspot di Taranto degli occupanti hanno senza dubbio peggiorato le già precarie condizioni della struttura. Nei giorni scorsi il Segretario Provinciale SAP di Taranto Pasquale Magazzino, ai microfoni di Radio Cittadella, ha ribadito tutta l’indignazione e la preoccupazione per questa vicenda. Il 26 luglio scorso, ha ricordato il Segretario, il SAP aveva manifestato per sensibilizzare le Autorità e i cittadini sulle indecorose condizioni in cui versa lo stabile, destinato ormai non più a sede di permanenza provvisoria in attesa di provvedimenti dell’Autorità ma a soggiorno prolungato e stanziale dei migranti. Le condizioni igieniche sono ben oltre sotto la soglia della decenza, mentre gli operatori delle Forze dell’Ordine spesso sono costretti a vigilare il luogo stando per molte ore sotto al sole cocente. L’intervento del Questore ha in parte risolto alcune criticità che rimangono comunque rilevanti; dagli altri Organi Istituzionali interpellati per ora non sono arrivate quelle risposte che si aspettava. Anzi, di fronte a tale emergenza, il Ministero dell’Interno ha pensato bene di inviare altri 400 migranti in prima battuta e 659 nei giorni scorsi. Il SAP continuerà a chiedere in tutte le sedi di affrontare in maniera chiara e decisa tale deprecabile situazione. Nel file audio di seguito allegato è possibile ascoltare l’intervento del Segretario Magazzino.

image_pdfSCARICA IN PDFimage_printSTAMPA

Letta 388 volte

CATEGORIE
Dal Territorio

ARTICOLI CONNESSI

Archivi