CHIUSURA DELLA SALA OPERATIVA AD ASCOLI PICENO: IL SAP NON CI STA – Sindacato Autonomo di Polizia

CHIUSURA DELLA SALA OPERATIVA AD ASCOLI PICENO: IL SAP NON CI STA

Quello che è successo ad Ascoli non è accettabile. Questa chiusura è grave, perché la Sala Operativa è il cuore di coordinamento di qualsiasi intervento di soccorso pubblico. A...

Quello che è successo ad Ascoli non è accettabile. Questa chiusura è grave, perché la Sala Operativa è il cuore di coordinamento di qualsiasi intervento di soccorso pubblico. A differenza di una Sala Radio, quella Operativa e dotata di tutte le tecnologie adeguate per intervenire immediatamente in caso di urgenza. Dotazioni in essere alle organizzazioni perché gli interventi vengano fatti con efficacia e vengano coordinati anche con gli altri enti che intervengono, tipo 118 o 115. Risulta illogico, dunque, spostare la Sala Operativa a San Benedetto del Tronto, dove e sita la Sala Radio che non dispone di tutte le tecnologie e dell’organizzazione della Sala Operativa Capoluogo. “Così viene a mancare il cuore di tutti gli interventi di soccorso pubblico. Se non c’è questo, manca il coordinamento e il cervello degli interventi” dice Stefano Paoloni, Segretario Generale del SAP.

image_pdfSCARICA IN PDFimage_printSTAMPA

Letta 443 volte

CATEGORIE
Dal Territorio

ARTICOLI CONNESSI

Archivi