PIANO SOCCORSO PISTE 2017 - Sindacato Autonomo di Polizia

PIANO SOCCORSO PISTE 2017

CONDIVIDI L'ARTICOLO    Nell’ultimo incontro di presentazione della Circolare che dispone il piano dei Servizi di Sicurezza e Soccorso in montagna il Direttore degli Affari Generali Pref. Dispenza ha comunicato che...
Nell’ultimo incontro di presentazione della Circolare che dispone il piano dei Servizi di Sicurezza e Soccorso in montagna il Direttore degli Affari Generali Pref. Dispenza ha comunicato che il dispositivo sarà composto da 193 unità, quindi più vicino a quella che noi del SAP riteniamo sia la soglia minima per ottenere la giusta operatività.
Aumentano tutte le pattuglie da 2 a 3, con un’unica inspiegabile eccezione, cioè i due comprensori sciistici dell’Etna che distano 50 km l’uno dall’altro e quindi non possono condividere i 4 operatori complessivi.
Il personale dovrà fare i riposi in sede e sarà scelto con una complessa ed impronosticabile maniera che miscela il criterio della rotazione (preferenza a chi negli anni scorsi non è partito) con una serie di altri elementi che vanno dal limite numerico stabilito in base all’organico del reparto di provenienza, alla necessità di garantire la presenza di almeno un elemento in possesso di esperienza, ai veti posti per gli operatori di alcuni uffici in ragioni di asserite esigenze di servizio.
Rotazione temperata, così viene definita, ossia un sistema  trasparente, ma solo a posteriori che allarga la platea dei partecipanti, ma non dà alcuna certezza preventiva, ossia quegli elementi che servono a conformare la domanda.
Quasi una lotteria.
Di fatto la graduatoria viene relegata ad un ruolo molto più marginale ed il regolamento emanato dal Capo della Polizia solo due anni fa, per stessa ammissione dei rappresentanti del Dipartimento, è superato, smentito e andrà rivisto: una tela di Penelope!
Ancora una volta il SAP ha sottolineato il peso spropositato dei veti posti per la Polizia Stradale dalla Direzione Centrale delle Specialità, elemento che scompagina tutti gli altri criteri e che non sempre appare giustificabile e coerente.Per noi mezzo passo avanti e due indietro!

LEGGI LA CIRCOLARE

Letta 586 volte

CATEGORIE
News

ARTICOLI CONNESSI

Archivi