Cosa chiediamo al Ministro (lanci agenzie ADNKRONOS e APCOM-TMNews)

letta:  13876  volte
Pubblicata il:  15.01.2012;

SICUREZZA: SAP, MARTEDI INCONTRO CON IL MINISTRO CANCELLIERI
'SU RAZIONALIZZAZIONE FORZE DELL'ORDINE E DECRETO SVUOTA-CARCERI'

Roma, 15 gen. (Adnkronos) - "Incontreremo martedi' il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri e cercheremo di capire le reali volonta' del governo in merito ai problemi del comparto sicurezza, a partire dalla necessita' di razionalizzare le forze dell'ordine esistenti, pur nel rispetto della storia di ciascun Corpo, in un'ottica di maggiore efficienza e risparmio delle risorse pubbliche". E' quanto afferma Nicola Tanzi, segretario generale del Sap, sindacato autonomo di polizia.
"Al ministro - spiega Tanzi - parleremo naturalmente del decreto 'svuota carceri' e della necessita' di rivedere alcune norme. La nostra richiesta e' quella di misure alternative al carcere, come i domiciliari fino alla direttissima per chi risulta incensurato al momento dell'arresto. Inoltre, servono risposte su pensioni, previdenza complementare, procedure concorsuali e assunzioni in Polizia. Senza dimenticare il nodo delle risorse per il comparto sicurezza che devono essere necessariamente integrate, rispetto a quelle previste".
(Sin/Col/Adnkronos) 15-GEN-12 10:59 NNNN

Sicurezza/ Martedi' i sindacati di Polizia incontrano Cancellieri
Risorse, 'svuotacarceri', riorganizzazione all'odg

Roma, 15 gen. (APCOM-TMNews) - I Sindacati di polizia incontreranno martedi' 17 il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri. All'ordine del giorno, razionalizzazione delle forze dell'ordine, decreto 'svuota carceri' e nuove risorse: tutti temi sui quali i sindacati di polizia chiedono "risposte concrete".
"Cercheremo di capire - afferma Nicola Tanzi, segretario generale dell sindacato autonomo di polizia Sap - le reali volonta' del Governo in merito ai problemi del comparto sicurezza, a partire dalla necessita', nell'ambito della riforma della legge 121/1981, di razionalizzare le Forze dell'Ordine esistenti, pur nel rispetto della storia di ciascun Corpo, in un'ottica di maggiore efficienza e risparmio delle risorse pubbliche".
"Al ministro - spiega Tanzi - parleremo naturalmente del decreto 'svuota carceri' e della necessita' di rivedere alcune norme. La nostra richiesta e' quella di misure alternative al carcere, come i domiciliari fino alla direttissima per chi risulta incensurato al momento dell'arresto. Inoltre - dice il sindacalista - servono risposte su pensioni, previdenza complementare, procedure concorsuali e assunzioni in Polizia. Senza dimenticare il nodo delle risorse per il comparto sicurezza che devono essere necessariamente integrate, rispetto a quelle previste, per il 2012 e il 2013. Cercheremo, assieme ai sindacati piu' importanti, di far fronte comune sui vari temi esposti. Il momento politico ed economico che stiamo vivendo e' troppo delicato e deve prevalere in tutti il senso di responsabilita'".
Red/Rcc gen 12

Le altre News

Commissione d.P.R. 738/81 ex art. 4

letta:  4817  volte
Pubblicata il:  25.07.2014;

La Commissione ha provveduto ad esaminare 156 posizioni differenti relative a dipendenti della Polizia di Stato, appartenenti al ruolo ordinario o provenienti dal Comparto Sicurezza di altre Amministrazioni dello Stato, che hanno subito una invalidità non riconducibile ad un’inidoneità assoluta ai servizi d’istituto...

Profughi e Agenti malati, la politica si sveglia: il SAP sul TEMPO

letta:  2724  volte
Pubblicata il:  25.07.2014;

Il quotidiano diretto da Gian Marco Chiocci dà ancora spazio alle posizioni e alle denunce del nostro Sindacato!

Valdisusa, ancora un Poliziotto ferito: 'soliti idioti' in azione, Parlamento non resti inerme (lanci agenzia ADNKRONOS e ANSA)

letta:  1765  volte
Pubblicata il:  25.07.2014;

Tav: Sap, Parlamento agisca, c'e' rischio estate di fuoco
Roma, 25 lug. (Adnkronos) - "Non possiamo tollerare un'altra estate di scontri, violenze e poliziotti feriti. Questo parco gioco per violenti che è diventato la Valdisusa deve finire. A noi non interessa l'alta velocità, non siamo contro o a favore. A noi preme soltanto la sicurezza degli operatori delle forze dell'ordine e della stragrande maggioranza di cittadini e amministratori pacifici coi quali ci siamo anche confrontati, recentemente, durante il nostro tour della legalità in Valdisusa". Lo afferma in una nota Gianni Tonelli, segretario generale del sindacato di polizia Sap. "Il Parlamento, che in questi giorni sta facendo i 'lavori forzati' per le riforme istituzionali, trovi il tempo e il modo di approvare, rapidamente, una riforma dell'ordine pubblico che consenta l'utilizzo delle telecamere sulle divise - prosegue il sindacalista - che permetta la presenza di magistrati al nostro fianco durante le manifestazioni, che rafforzi alcuni strumenti già esistenti estendendo il Daspo e prevedendo l'arresto differito". "Una proposta organica in tal senso è già in corso di elaborazione da parte di parlamentari di vari schieramenti, su nostro input - continua - Crediamo che non si possa tergiversare oltre. Ieri sera un poliziotto è stato ferito in Valdisusa, domani potrebbe accadere anche qualcosa di più grave. Vogliamo aspettare il morto per intervenire? Abbiamo già dato e ci teniamo a tornare a casa la sera". (segue)

Tav: Sap, Parlamento agisca, c'e' rischio estate di fuoco (2)
(Adnkronos) - "Purtroppo, con l'arrivo dell'estate - continua il sindacalista - tornano a farsi sentire i soliti idioti, quella minoranza violenta ed estremista che si nasconde dietro le bandiere del movimento No,Tav, ma che in realtà è figlia solo del mondo antagonista, anarco - insurrezionalista e dei centro sociali di Torino che vivono per rompere e sfasciare, senza rispetto per niente e per nessuno". "Certamente - conclude Tonelli - frasi e affermazioni contro le forze di polizia come quelle pronunciate nei giorni scorsi da uno dei leader dell'ala dura del movimento No Tav ben noto per i suoi precedenti, non possono essere consentite in alcun modo e ci auguriamo che non restino impunite".

Tav: Tonelli(Sap),Parlamento approvi riforma ordine pubblico. In val Susa sono ritornati i soliti idioti, minoranza violenta
(ANSA) - TORINO, 25 LUG - "Il Parlamento, che in questi giorni sta facendo i 'lavori forzati' per le riforme istituzionali, trovi il tempo e il modo di approvare, rapidamente, una riforma dell'ordine pubblico". E' quanto chiede Gianni Tonelli, segretario generale del sindacato di polizia Sap dopo la notte di violenze in val Susa. "Purtroppo, con l'arrivo dell'estate, tornano a farsi sentire i soliti idioti - dichiara Tonelli - quella minoranza violenta ed estremista che si nasconde dietro le bandiere del movimento No-Tav, ma che in realtà è figlia solo del mondo antagonista, anarco-insurrezionalista e dei centri sociali di Torino che vivono per rompere e sfasciare, senza rispetto per niente e per nessuno". Alla luce di questa situazione, è necessaria una riforma dell'ordine pubblico "che consenta l'utilizzo delle telecamere sulle divise - rimarca Tonelli - che permetta la presenza di magistrati al nostro fianco durante le manifestazioni, che rafforzi alcuni strumenti già esistenti estendendo il Daspo e prevedendo l'arresto differito. Una proposta organica in tal senso è già in corso di elaborazione da parte di parlamentari di vari schieramenti, su nostro input. Crediamo che non si possa tergiversare oltre".(ANSA).

Direzione Centrale Polizia Criminale, esito incontro

letta:  14050  volte
Pubblicata il:  24.07.2014;

Ieri si è svolta al Dipartimento la prevista riunione con le oo.ss. per la discussione sullo schema di decreto interministeriale inerente alcune modifiche organizzative di uffici della Direzione Centrale della Polizia Criminale. Per il Sap era presente il Segretario Generale Aggiunto Francesco Quattrocchi, mentre la delegazione dell’Amministrazione era guidata dal Direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali Ricciardi, coadiuvato dal Vice Prefetto Pinna per la Direzione Centrale del Servizio, dal Generale dei CC Cipolletta in rappresentanza delle altre Forze dell’Ordine e Funzionari dell’Ufficio per l’Amministrazione Generale. Nel corso della discussione il Sap ha ribadito il proprio favorevole convincimento circa la possibilità di istituire una banca dati DNA e di un corrispondente ufficio informativo di raccolta dati, articolato in diversi settori, al fine di modernizzare l’apparato info–investigativo sugli standards dei paesi europei più evoluti e in ossequio a precise direttive europee derivanti dall’accordo Schengen e da solleciti del Garante della Privacy oramai non più derogabili. Contestualmente, poiché la dotazione organica e le rispettive sistemazioni logistiche del personale della Polizia di Stato per tali nuovi insediamenti interforze saranno predisposti con provvedimento ad hoc del Capo della Polizia, il Sap si è riservato di esprimere il proprio giudizio, raccomandando la necessità di garantire il rispetto di tutte le prerogative contrattuali e normative in materia di salubrità e aggiornamento professionale, in particolar modo per i colleghi del Ruolo Tecnico, espressione di altissima professionalità e già operanti nella stessa Direzione Centrale.

Selezione personale Corso Artificieri Iedd, circolare ministeriale

letta:  10119  volte
Pubblicata il:  24.07.2014;

E' stata emanata una circolare ministeriale relativa alla selezione di personale per la partecipazione al ventesimo Corso per Artificieri Iedd. Le istanze vanno presentate entro il 30 agosto 2014.

News Polizia

SAP e dintorni

Archivio:   1| 2| 3| 4| 5| 6| 7|   princ.