Orgoglio SAP

L'editoriale di Nicola Tanzi

letta:  1149  volte
Pubblicata il:  02.01.2012;

Dal Flash n.1 del 2 gennaio 2012 Siamo davvero orgogliosi di poter dire che gli iscritti e i consensi del SAP sono in crescita. Un grande sindacato si riconosce dalle battaglie che porta avanti e dalle guerre che vince, dalla serietà nel tutelare gli interessi del personale senza demagogia, dalla capacità - anche in anni difficili come quelli che stiamo vivendo - di tenere la barra dritta e di non usare artifici e raggiri per prendere in giro i colleghi. Un modo di fare che ha caratterizzato sempre il Sindacato Autonomo di Polizia nella sua lunga storia. E in questi primi giorni del nuovo anno, conti finali alla mano, siamo fieri e orgogliosi di annunciare che siamo in attivo di centinaia di iscritti. Molti colleghi sono arrivati da altre organizzazioni e tanti dirigenti sindacali provenienti da varie sigle sono rientrati al SAP con umiltà e voglia di lavorare nell'esclusivo interesse delle donne e degli uomini che vestono la divisa della Polizia di Stato. Naturalmente, non ci crogioliamo sugli allori e il nostro lavoro non si è fermato mai, neppure nei giorni delle festività natalizie. La principale questione sul tappeto resta quella delle pensioni. Ad oggi, come è noto, siamo stati esclusi dalla riforma prevista dal Governo Monti, ma dobbiamo continuare a lavorare e ad impegnarci affinché, nell'ambito del Regolamento che dovrà essere emanato entro il prossimo giugno, il nostro sistema previdenziale non subisca colpi e contraccolpi. Soprattutto, bisognerà trovare una soluzione per sanare i 17 anni di ritardo della Riforma Dini e del mancato avvio della previdenza complementare. Nelle prossime settimane avremo, inoltre, un incontro col Ministro dell'Interno per la riforma della Legge 121. Il nostro scopo è quello di inserire, nell'ambito di questa riforma, una delega sull'ordinamento al fine di poter finalmente mettere mano al Riordino delle carriere. Su questo confidiamo di poter trovare un largo consenso tra le principali organizzazioni sindacali. Infine, ma non meno importante, tra le priorità di questo 2012 c'è sicuramente la problematica dell'una tantum e del pagamento degli assegni di funzione, degli avanzamenti e della clausola di salvaguardia economica per gli Ispettori Capo. Va chiusa rapidamente la partita relativa al 2011 con il concreto pagamento degli emolumenti dovuti - arretrati compresi - al personale che, in qualche caso, aspetta da oltre un anno. Nel contempo, va aperta immediatamente la questione delle risorse per il 2012 e il 2013: siamo stati i primi e gli unici a denunciare l'errore di un DPCM triennale con copertura economica incompleta che avrebbe poi costretto le Amministrazioni, con propri decreti, a reperire le risorse necessarie. I fatti ci hanno dato ragione, ma ora è opportuno - con senso di responsabilità - fare fronte comune per impedire altre penalizzazioni ai colleghi. Al Governo va posta immediatamente la richiesta di nuove risorse per il nostro Comparto. Questi gli obiettivi del Sindacato Autonomo di Polizia per il 2012, consapevoli di un consenso crescente per la nostra organizzazione che ci dà forza e ci rende sempre più orgogliosi. Orgogliosi di essere SAP!

Le altre News

Spy pen a VITERBO

letta:  2128  volte
Pubblicata il:  26.01.2015;

Continua l'attivita' della Segreteria Provinciale guidata da Giovanni Coscetti.

"Non siamo pronti per il terrorismo", lettera di un collega pubblicata dal TEMPO

letta:  6603  volte
Pubblicata il:  26.01.2015;

Un Agente di Polizia pubblica un post sulla pagina Facebook del SAP e Il Tempo riprende i contenuti in un bell'articolo da leggere e diffondere.

Uffici investigativi: problematiche

letta:  4992  volte
Pubblicata il:  26.01.2015;

Il SAP e' intervenuto nei confronti del Dipartimento per segnalare le problematiche che affliggono la Squadra Mobile di Genova e, piu' in generale, tutti gli Uffici investigativi della Polizia di Stato.

Passaggio competenze al NoiPa

letta:  4491  volte
Pubblicata il:  26.01.2015;

Leggi la circolare esplicativa inviata al SAP dall'Ufficio per le Relazioni Sindacali del Dipartimento.

Terrorismo, le nostre proposte. Il ministro Alfano e' in malafede. La Lega con l'on. Molteni sposa la linea del SAP (lanci agenzia ANSA)

letta:  4638  volte
Pubblicata il:  26.01.2015;

Terrorismo: Sap; basta rinvii, serve decreto urgente
(ANSA) - ROMA, 26 GEN - "Speriamo che non ci siano altri rinvii per il decreto anti terrorismo e soprattutto che siano prese misure concrete e che non si tratti di una partita di giro come è sempre avvenuto fino ad oggi". Lo afferma il segretario del Sap Gianni Tonelli, sottolineando che serve una "misura tampone" che preveda "lo sblocco del turn over e l'immediata assunzione di mille agenti che hanno già superato un concorso e che devono solo essere chiamati".
Il Sap, inoltre, ha presentato nei giorni scorsi una proposta elaborata da un gruppo di istruttori della Polizia per istituire da subito un corso di formazione antiterrorismo destinato agli operatori delle volanti e dei reparti prevenzione crimine. "Il ministro Alfano - sostiene il Sap - è in malafede quando afferma che nel 2014 sono stati assegnati 700 milioni al comparto sicurezza, perché dimentica di dire che si tratta della stessa cifra che è stata ricavata dai provvedimenti di razionalizzazione e chiusura dei presidi. Quest'anno poi, a fronte di uno sblocco stipendiale ottenuto soltanto dopo una lunga battaglia sindacale, vengono tolti ad ogni agente 1.800 euro l'anno tra indennità, tagli e pensioni. E il 'furto legalizzato' della nostra mutualità, che i poliziotti pagano con trattenuta direttamente in busta, pari a 50 milioni, sottratti dal relativo fondo Inps ex Inpdap".
"Senza contare - conclude il sindacato - la 'sottrazione' di 251 milioni di euro destinati al riordino interno delle carriere". (ANSA)

Terrorismo: Molteni (Lega), rinvii governo gridano vendetta
(ANSA) - ROMA, 26 GEN - "In pieno allarme terrorismo islamico internazionale governo e Pd si ostinano a parlare di riforme costituzionali e legge elettorale. Renzi e Alfano negano le priorita' di questo paese e non stanno facendo niente per la tutela della sicurezza dei cittadini. Il governo si dia una mossa e dia seguito ai nostri appelli e a quelli del Sap, approvando il decreto sull'antiterrorismo. La Francia ha gia' investito oltre 700milioni di euro per la sicurezza e assumera' 2.800 agenti. L'Italia, nonostante gli allarmi del ministro Gentiloni, e' ancora con le mani in mano". Il capogruppo leghista in commissione Giustizia alla Camera, Nicola Molteni attacca il governo sul decreto antiterrorismo e rilancia l'appello del segretario Sap Gianni Tonelli. "I rinvii del governo, di fronte all'allarme internazionale, gridano vendetta. Renzi e Alfano escano dal letargo politico e diano attuazione, con somma urgenza, alle misure per la prevenzione e il contrasto alle infiltrazioni estremiste. Il Sap ha avanzato proposte, che condividiamo: potenziamento dell'organico, piu' risorse, mezzi e strumenti, piu' formazione, no alla chiusura dei presidi di polizia postale e di frontiera. Ma a tutto questo la Lega aggiunge: potenziamento dei controlli alle frontiere, moratoria su moschee, stop a Triton e blocco di Schengen. La sicurezza e la tutela dei cittadini non si fanno con la legge elettorale, questo e' un governo che soffre di schizofrenia delle priorita'". (ANSA)

Video "impiccato", la CLIP del Segretario Generale SAP

letta:  27392  volte
Pubblicata il:  25.01.2015;

Dedicata a chi "gioca" con la pelle dei colleghi.........

Commissione ex Art. 4 dPR 738/81

letta:  23620  volte
Pubblicata il:  24.01.2015;

Rendiamo disponibile il dettagliato e approfondito resoconto relativo all'esito dell'ultima riunione della Commissione consultiva ex Art. 4 dPR 738/1981, della quale il SAP fa parte con un proprio rappresentante, il collega Vincenzo Minardi.

Concorsi interni Primi Dirigenti

letta:  27685  volte
Pubblicata il:  23.01.2015;

Rendiamo disponibili i bandi ministeriali trasmessi al SAP dall'Ufficio per le Relazioni Sindacali del Dipartimento.

SAP e dintorni

Archivio:   1| 2| 3| 4| 5| 6| 7|   princ.
Rocco Salvan, collega nostro iscritto e allenatore del Petrarca Padova, ha salvato un'aspirante suicida.
Il video dell'eroico gesto è stato rilanciato dal sito dell'ansa [CLICCA QUI].