Manovra, il SAP al lavoro anche nel mese di agosto (ADNKRONOS)

letta:  30926  volte
Pubblicata il:  19.08.2011;

MANOVRA: SAP, NESSUN GOVERNO AL MONDO PENALIZZA POLIZIA E FORZE ARMATE
'A RISCHIO DIRITTI ACQUISITI E PENSIONI PER GIOVANI, BISOGNA RIFORMARE SICUREZZA'

Roma, 19 ago. (Adnkronos) - "La politica estiva delle chiacchiere e delle polemiche non ci piace e soprattutto non interessa al personale, alle donne e agli uomini della polizia di stato che nei mesi estivi, come durante l'anno, garantiscono silenziosamente e con grande professionalita' e sacrificio la sicurezza dei cittadini e il quieto vivere civile. Nessun governo intelligente osa toccare e penalizzare forze dell'ordine e forze armate. Anzi, proprio nei momenti di crisi economica e sociale questi comparti vengono, in genere, maggiormente sostenuti, anche dal punto di vista finanziario". E' quanto afferma Nicola Tanzi, segretario generale del sindacato di polizia Sap.
"La vera battaglia - sostiene - si combatte in Commissione Bilancio al Senato, dove nelle prossime due settimane saranno presentati gli emendamenti correttivi ad una manovra finanziaria che non puo' e non deve essere condivisa, soprattutto per quel che riguarda i comparti sicurezza, difesa e soccorso pubblico. Anche in questi giorni stiamo lavorando con vari parlamentari amici appartenenti a forze politiche di maggioranza ed opposizione per cercare di apportare modifiche ad un testo che ci penalizza pesantemente".
"Siamo allo stremo - denuncia Tanzi - e interventi, come quelli annunciati, sulle tredicesime, sulle buonuscite e sulla diminuzione delle giornate festive, senza contare gli ulteriori tagli al bilancio ministeriale, non possono essere tollerati e sostenuti. Men che meno si puo' pensare di intervenire ancora sulle pensioni, perche' i diritti acquisiti non si toccano. Piuttosto, e' urgente far partire la previdenza complementare per salvaguardare le pensioni dei piu' giovani, oggi seriamente a rischio". Il sindacato assicura di essere pronto "a fare tutto cio' che e' necessario per salvaguardare i diritti del personale. Senza lasciare nulla di intentato". (Sin/Col/Adnkronos) 19-AGO-11 15:46 NNNN

Le altre News

Concorso 1.400 Vice Ispettori, decreto rinvio prova scritta

letta:  10462  volte
Pubblicata il:  15.09.2014;

Rendiamo disponibile la nota ministeriale.

Blocco stipendiale 2015, ampio servizio dedicato al SAP su RAIUNO (TV SETTE)

letta:  30684  volte
Pubblicata il:  15.09.2014;

VIDEO: intervento del Segretario Generale del SAP Gianni Tonelli e testimonianza di un nostro dirigente sindacale in servizio al Reparto Scorte di Roma, Virgilio Scibilia: tutto nel bel servizio di TVSETTE, il settimanale di approfondimento del TG1, trasmesso il 13 settembre.

Blocco stipendiale 2015, la battaglia del SAP e della Consulta Sicurezza in prima pagina sul GIORNALE + CORRIERE della SERA, STAMPA e MESSAGGERO

letta:  13349  volte
Pubblicata il:  15.09.2014;

Anche oggi grande rilievo sui quotidiani nazionali alla battaglia del SAP e della Consulta Sicurezza, mentre "altri" dormono e brigano...

Blocco stipendiale 2015, il SAP in diretta su LA7 (VIDEO)

letta:  8821  volte
Pubblicata il:  15.09.2014;

La testimonianza del nostro delegato sindacale Virgilio Scibilia, in forza al Reparto Scorte di Roma, e' stata al centro di un dibattito trasmesso da LA7 nell'ambito del programma mattutino L'Aria che tira.

Riunione con Ncd, il partito di Alfano non convince: restiamo MOBILITATI (lancio ANSA + altre agenzie + comunicato Consulta Sicurezza)

letta:  4544  volte
Pubblicata il:  15.09.2014;

CONSULTA SICUREZZA, CONFERMA AGITAZIONE E SCIOPERO
Dopo incontro con Ncd, risposte non soddisfacenti

(ANSA) - ROMA, 15 SET - La Consulta sicurezza - l'organismo di cui fanno parte i sindacati Sap (Polizia), Sappe (Polizia Penitenziaria), Sapaf (Corpo Forestale) e Conapo (Vigili del Fuoco) - conferma lo stato di agitazione e lo sciopero di 3 ore indetto per il prossimo 23 settembre. La decisione fa seguito all'incontro avuto oggi dalla Consulta con il coordinatore nazionale di Ncd Gaetano Quagliariello e il senatore Andrea Augello. «La proposta che ci è stata fatta è quella di un mese di tempo per individuare una soluzione concreta allo sblocco stipendiale che decorrerebbe dal primo gennaio 2015 - affermano i sindacati - Una proposta che non ci convince perchè al momento sarebbero state individuate solo parte delle risorse necessarie (circa l'ottanta per cento) e perchè non si fa menzione di uno anticipo dello sblocco del tetto stipendiale, già da ottobre, come promesso questa estate dai ministri Alfano e Pinotti. Senza contare la questione degli arretrati e nessun impegno sulla razionalizzazione delle forze di polizia e sull'accorpamento del dipartimento dei vigili del fuoco con quello della Pubblica Sicurezza».
«Per questo - concludono - pur prendendo atto degli impegni presi da Ncd, restiamo mobilitati e in stato di agitazione permanente confermando l'astensione dal lavoro di 3 ore del prossimo 23 settembre di poliziotti, penitenziari, forestali e vigili del fuoco e la nostra partecipazione alla manifestazione del 24 settembre in piazza Ss. Apostoli Roma. Domani incontreremo il Movimento Cinque Stelle e dopodomani il presidente Berlusconi. Restiamo in attesa di una convocazione del premier Renzi».(ANSA). COM-GUI 15-SET-14 20:18 NNN

CONSULTA SICUREZZA, DOPO INCONTRO CON NCD CONFERMATA MOBILITAZIONE =
'Bene impegni presi, ma attendiamo i fatti'

Roma, 15 set. - (Adnkronos) - «Pur prendendo atto degli impegni presi da Ncd, restiamo mobilitati e in stato di agitazione permanente confermando l'astensione dal lavoro di 3 ore del prossimo 23 settembre di poliziotti, penitenziari, forestali e vigili del fuoco e la nostra partecipazione alla manifestazione del 24 settembre in piazza Ss. Apostoli Roma. Domani incontreremo il Movimento Cinque Stelle e dopodomani il presidente Berlusconi. Restiamo in attesa di una convocazione del premier Renzi». È quanto annuncia in una nota la Consulta Sicurezza, composta dai sindacati autonomi Sap (Polizia di Stato), Sappe (Polizia penitenziaria), Sapaf (Corpo Forestale) e Conapo (Vigili del Fuoco), che ha incontrato gli esponenti del Nuovo Centrodestra. «Un mese di tempo per individuare una soluzione concreta allo sblocco stipendiale che decorrerebbe dal primo gennaio 2015. Questo hanno proposto oggi il coordinatore nazionale Gaetano Quagliariello e il senatore Andrea Augello durante l'incontro tra sindacati e cocer presso la sede Ncd - spiega la nota - Una proposta che non ci convince perché al momento sarebbero state individuate solo parte delle risorse necessarie (circa l'ottanta per cento) e perché non si fa menzione di uno anticipo dello sblocco del tetto stipendiale, già da ottobre, come promesso questa estate dai ministri Alfano e Pinotti. »Senza contare - sottolinea ancora la Consulta sicurezza - la questione degli arretrati e nessun impegno sulla razionalizzazione delle forze di polizia e sull'accorpamento del dipartimento dei vigili del fuoco con quello della Pubblica Sicurezza«. (Red/Adnkronos) 15-SET-14 20:23 NNN

CONSULTA SICUREZZA: RIUNIONE CON NCD, RIMANIAMO IN MOBILITAZIONE
(ilVelino/AGV NEWS) - "Un mese di tempo per individuare una soluzione concreta allo sblocco stipendiale che decorrerebbe dal primo gennaio 2015. Questo hanno proposto oggi il coordinatore nazionale Gaetano Quagliariello e il senatore Andrea Augello durante l'incontro tra sindacati e cocer presso la sede Ncd”. E' quanto afferma, in una nota, la Consulta Sicurezza, composta dai sindacati autonomi Sap (Polizia di Stato), Sappe (Polizia Penitenziaria), Sapaf (Corpo Forestale) e Conapo (Vigili del Fuoco), in rappresentanza del 43 per cento del personale in divisa sindacalizzato. “Una proposta – si legge ancora - che non ci convince perché al momento sarebbero state individuate solo parte delle risorse necessarie (circa l'ottanta per cento) e perché non si fa menzione di uno anticipo dello sblocco del tetto stipendiale, già da ottobre, come promesso questa estate dai ministri Alfano e Pinotti".
"Senza contare - aggiunge la Consulta Sicurezza - la questione degli arretrati e nessun impegno sulla razionalizzazione delle forze di polizia e sull’accorpamento del dipartimento dei vigili del fuoco con quello della Pubblica Sicurezza. Per questo, pur prendendo atto degli impegni presi da Ncd, restiamo mobilitati e in stato di agitazione permanente confermando l'astensione dal lavoro di 3 ore del prossimo 23 settembre di poliziotti, penitenziari, forestali e vigili del fuoco e la nostra partecipazione alla manifestazione del 24 settembre in piazza Ss. Apostoli Roma. Domani incontreremo il Movimento Cinque Stelle e dopodomani il presidente Berlusconi. Restiamo in attesa di una convocazione del premier Renzi". (Red/San) 15-SET-14 19:54 NNN

News Polizia

SAP e dintorni

Archivio:   1| 2| 3| 4| 5| 6| 7|   princ.