AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE 2018. LE OSSERVAZIONI DEL SAP - Sindacato Autonomo di Polizia

AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE 2018. LE OSSERVAZIONI DEL SAP

CONDIVIDI L'ARTICOLO     Stamane, presso il Dipartimento, si è svolto l’incontro relativo all’aggiornamento professionale per l’anno 2018. Per l’amministrazione era presente il nuovo Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione,...

Stamane, presso il Dipartimento, si è svolto l’incontro relativo all’aggiornamento professionale per l’anno 2018. Per l’amministrazione era presente il nuovo Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione, Dottoressa Maria Luisa Pellizzari e il Direttore dell’Ufficio Rapporti Sindacali, Dottoressa Maria De Bartolomeis. Il Sap, presente anche con un tecnico di settore, ha fornito le proprie osservazioni:

Per quanto concerne la formazione con piattaforma E- Learning, ha ribadito la contrarietà dell’utilizzo della stessa per tutte le tipologie di materie, come ad esempio il corso Antiterrorismo. Tutte quelle ipotesi che hanno delle caratteristiche di alta criticità, necessitano di un confronto e di un dialogo con una docenza professionalmente presente ed ineccepibile.

 

Il SAP di seguito, ha proposto un ampliamento e un approfondimento pratico di talune tematiche indicate dall’Amministrazione, in particolare per quanto concerne:

  • i doveri di P.G. in caso di applicazione della misura precautelare dell’allontanamento d’urgenza di cui all’art.384 bis c.p.p.,
  • la documentazione degli atti di P.G. in relazione alle garanzie difensive ed all’utilizzabilità degli atti compiuti all’interno del processo penale,
  • il divieto di testimonianza de relato dell’operatore di P.G. ed alla deposizione in sede di convalida di arresto,
  • i maltrattamenti in famiglia e gli atti persecutori in merito all’eventuale procedimento amministrativo volto all’applicazione della misura di prevenzione dell’ammonimento,
  • le perquisizioni e le ispezioni informatiche con particolare attenzione all’individuazione delle linee guida ed alla normativa di settore, al fine di agevolare l’operatore nell’espletamento di determinate attività tecniche e di polizia giudiziaria,
  • il procedimento disciplinare e l’Accordo Nazionale Quadro, finalizzati ad una migliore gestione delle risorse umane e dei rapporti sindacali.

 

Il Sap ha evidenziato la mancata previsione nelle tematiche di settore del delitto di tortura, ipotesi di reato a lungo contestata da questa O.S., ove è necessaria una adeguata formazione per la tutela dell’operatore di polizia.

 

Il Direttore D.ssa Pellizzari ha condiviso le proposte del Sap, esplicitando che l’E-learning non sostituirà, ma affiancherà la docenza tradizionale per quanto concerne materie particolarmente complesse. Infine, non ha escluso a breve termine, la possibilità in via sperimentale per alcuni reparti, una formazione mediante piattaforma presso il proprio domicilio.

Letta 1.879 volte

CATEGORIE
News

ARTICOLI CONNESSI

Archivi